.
Annunci online

Ogni giorno che vivrò, ti sposerò..
Hold my hand
post pubblicato in Diario, il 30 aprile 2010
Pensi che non durerà tanto la tua felicità, sin dal momento in cui inizia il suo cammino.
L'unica cosa che ti rimane da fare, è sperare. Sperare che questo tuo malefico pensiero non si avveri.
A volte è inutile, a volte non lo è.
Per me, non lo è stato.
La mia felicità, dura da due anni e due mesi, senza un secondo di sconforto.
Io non aspetto più inerme, che la mia vita cambi, perchè la mia vita è già cambiata.
Ed ha assunto la forma che non mi aspettavo.
La mia felicità, contrariamente a quella degli altri, è di sesso maschile...è lusitana, ed ha un dolce sapore, e l'aspetto di un cioccolatino.
Lo guardo negli occhi e mi spiego diecimila cose.
Siamo sempre lì, a scioglierci ad ogni carezza, e a posare la mano l'uno sul cuore dell'altra per ascoltare quanto veloci siano i nostri battiti dopo un bacio.
Niente è cambiato, la mia paura infondata che la passione potesse indebolirsi e l'amore sfiorire, è stata sconfitta.
Non credevo che la vita potesse essere così bella, ed avere un senso così immensamente grande e profondo.
Solo così, ho capito di non essere nata per caso, e di avere un ruolo su questa terra.
Non saprei nemmeno dire perchè ho deciso di scrivere quì queste parole, dopo mesi.
Forse avevo solo voglia di sporcare un foglio bianco.
Buon fine settimana



permalink | inviato da Latte e Cioccolato il 30/4/2010 alle 20:53 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa
25 cose
post pubblicato in Diario, il 21 gennaio 2010


 

Visto che sto gioco ha spopolato... e visto che ero stata taggata da LadyMarica a farlo.. e avendolo trovato divertente.. lo posto qui. Anche se 25 alla fine erano poche, mi stavo divertendo e pensare!!

Partiamo:

1) Non riesco ad avviare al meglio la mia giornata (diciamo che non si avvia proprio) senza aver fatto prima una bella colazione, preferibilmente con Lattecaffè/Cappuccino nel quale metto 5 cucchiaini di zucchero (no, non ho il diabete) e fette biscottate al naturale o con nutella/marmellata - biscotti preferibilmente abbracci, gocciole o macine, e novità, da qualche giorno mi sforno i muffin da sola!

2) Ho preso l'aereo per la prima volta in vita mia l'estate passata, ed è stata una delle cose più belle che abbia mai fatto e una delle sensazioni più forti che abbia mai provato. Stavo per morire all'atto del decollo. Il senso di vuoto mi ha fatto perdere i sensi e ho pensato di non esistere più per almeno 5 minuti. Ma durante il volo, apparte qualche turbamento in cui esigevo che il mio lui mi rassicurasse, ero felice come una bambina. Al secondo aereo ho voluto mettermi dalla parte del finestrino, sicura ormai che sarebbe stato uno spasso vedere una volta nella vita, le nuvole sotto di te.

3) Ho tante cugine, ma solo una è la mia migliore amica, un pezzo consistente della mia vita, il mio diario segreto. Senza di lei sono una mela a metà, marcia tra l'altro. E mi rende orgogliosa da morire che nelle nostre vene scorra una parte dello stesso sangue.
Per lei vado contro tutto e tutti. Potrei uccidere. Do sempre per scontato (nonostante non si debba mai fare) che quello che dice lei è la verità, perchè è l'unica donna sincera che sia mai entrata nella mia vita. E per sincera intendo tutto ciò che si possa intendere con quest'aggettivo.

4) Desidero sposarmi al più presto e avere due o tre bimbi a pochi anni di distanza. Ho un senso materno talmente spiccato che potrei fare da mamma a me stessa, se la cosa non mi annoiasse ne' stimolasse. Dunque perchè non usufruirne il prima possibile?!

5) Amo leggere. E' la mia dipendenza. 9 mesi su 12 ho un libro sul comodino che attende di essere sfogliato nei momenti di relax e vuoto. Ed ho un buco nella borsa sempre disponibile per lui. Entro nelle storie che leggo. Tanto da sognarne le scene di notte, credendo d'essere amica dei protagonisti. Nei sogni più assurdi la protagonista credo d'esser io. Talvolta penso di dover fare delle cose, poi realizzo che quelle cose nella mia vita non ci sono, e ricordo solo dopo di averle lette. E quando accade, ahimè, non sto sognando. Probabilmente ho qualche problema mentale.
Non potrei stare senza leggere, amo collezionare i libri ed averli esposti ordinatamente. Tendo sempre a disporli in ordine di lettura e non di grandezza, anche se può esser brutto a vedersi. Se poi l'ordine di lettura e le dimensioni coincidono, apposto così. Ovviamente sono stata Twilight dipendente. Piccola postilla.

6) Sono diplomata al liceo classico, ne sono orgogliosa, e ci aggiungo anche un bel pezzo di spocchia.

7) Sono innamorata dei bambini, specialmente quelli dalla pelle nera. Me li sbaciucchierei da mattina a sera. Sono i più espressivi sulla terra. E non mi ricrederò mai.

8) Sono terrorizzata dagli aghi e detesto fare le analisi del sangue. Mi preparo psicologicamente mesi prima e la notte prima non dormo. Esigo, all'atto del prelievo, mettermi in posizione supina, giro la testa dall'altra parte e una volta fatto, mi alzo, dico che sto bene, esco, faccio colazione e DOPO svengo.


9) Odio il razzismo in ogni forma in cui riesca ad essere espresso. E l'ignoranza.
Le due cose vanno di pari passo, e sono una delle cose in cima alla lista di quelle che non sopporto. Massacrerei chiunque discrimini qualcuno o qualcosa. Sogno un mondo diverso, ed un Italia multietnica. Di tanti colori, quei colori che ora vengono oscurati, ma che a me, che riesco a vederli, danno tanta allegria e gioia. A patto però che ci sia sempre il rispetto e la solidarietà da tutte le parti. Purtroppo vedo la cosa ancora troppo lontana.

10) Mangerei pasta e pizza ogni giorno e ad ogni pasto. Le amo, e sono del parere che la cucina italiana sia comunque la migliore!! Inoltre amo cucinare e sperimentare piatti nuovi. Starei ore in cucina, per la gioia del mio fidanzato.

11) Non riesco più a stare senza fare attività sportiva. La palestra ormai fa parte di me, mi fa stare bene. E lo considero un punto di ritrovo e di relax piacevolissimo.

12) Amo fare regali più che riceverne. E se devo scegliere tra il ricevere del denaro o un mini pacchetto contenente la cosa più stupida, prediligo il secondo. Sono per le sorprese e molto poco per il materialismo.

13) Non vivo senza musica. Ma posso vivere senza quella classica, proprio non la reggo.


14) Ho vissuto un anno e mezzo a Milano sola con mia cugina, che è poi la mia migliore amica, e frequentato l'università Iulm, ma me la sono svignata dopo averne avuto le palle piene delle letterine/meteorine/sgualdrine più o meno famose (finite lì grazie al passaggio nei letti di qualcuno che famoso lo era davvero) che facevano lezione con me. In compenso ho un bellissimo ricordo di compagna in particolare, dei pranzi in mensa e dei break pomeridiani, della mia casetta, e delle cene con la cugina di cui sopra e gli spuntini notturni, soprattutto le notti senza dormire.

15) Odio vomitare, ho paura quando sto per farlo, e mi chiedo come ci riesca chi lo fa di volontà propria.

16) Amo andare al cinema, in buona compagnia. E ne colleziono i biglietti.

17) Adoro comprare cappellini, non sopporto di sentire freddo alla testa e soprattutto alle orecchie.

18) Vorrei tagliare i capelli, e quando li taglio li vorrei lunghi, sono ossessionata della frangetta, ma poi non la faccio mai.

19) Sono burrocacao maniaca/dipendente. Ne ho almeno 2 in borsa e se lo dimentico a casa spesso lo compro appena trovo un negozio. Sul comodino ne ho 4, uno alla pina colada, uno ai frutti di bosco, uno classico ed uno al karitè.

20) Mi piace passeggiare senza sosta in compagnia, mangiando focaccia parlando di tutto e bevendo estathè. Aggiungici anche un po' di shopping. Ovviamente il tutto con la persona giusta.

21) Penso che mio nonno sia stato il senso della mia vita. E' il ricordo più bello che ho, di qualcosa che non c'è più, e penso che avrebbe meritato di sopravvivere a sua moglie. E che avrei meritato di conoscere i miei nonni paterni. Mi è mancata una nonna presente che mi coccolasse o che semplicemente mi chiedesse di andare a pranzo da lei all'uscita da scuola.

22) Mi piace collezionare le tessere fedeltà con raccolta punti, specialmente di negozi come Bottega verde, librerie, cinema e varie..

23) Ho dormito con una piccola luce accesa in camera fino all'età di 17 anni. Ho sempre avuto paura di dormire al buio, poi improvvisamente è svanita la paura. Odio chi non riesce a dormire con gli spiragli di luce che arrivano dalle persiane e chi addirittura deve spegnere tv, decoder, e lettori vari perchè infastiditi dalle lucette rosse minuscole. Io dormirei anche sotto un lampione.

24) Mi sono innamorata di Lisbona. E' una città meravigliosa, fatta di gente meravigliosa. Accogliente, sorridente, ospitale. Li non potresti mai sentirti straniero, e mi rendo conto di quando ancora abbiamo da imparare dagli altri. Amo i suoi colori, le sue strade, e ho pensato anche che potrei viverci. Se non fosse che sono troppo italiana per distaccarmi dal mio paese. E mi dispiace tanto che per raggiungerla ci voglia un po' di tempo.. altrimenti penso che sarei li molto spesso. E poi adoro la seconda famiglia che ho là. Non vedo l'ora di tornarci.

25) Vorrei sapere tante lingue. Specialmente il portoghese che ormai capisco benissimo, ma che ho ancora difficoltà a parlare correntemente. Spiccico qualche parola qua e là, ma non potrei ancora comunicare. Mio figlio invece sarà bilingue e "bicolore". Meraviglioso!!




permalink | inviato da Latte e Cioccolato il 21/1/2010 alle 11:48 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (9) | Versione per la stampa
La vita a volte, decide da se'.
post pubblicato in Diario, il 18 gennaio 2010

In quasi due anni di vita insieme, è stata la prima volta in cui ti ho visto piangere di disperazione.
Mi hai stretto a te con tutta la forza che avevi, ed io ho cercato di fare altrettanto.
Avrei voluto che mai fossero scese proprio dai tuoi occhi quelle lacrime cosi pesanti ed appuntite.

Ti tenevo la testa tra le mani, impotente e spaesata.
Non avevo messo in conto, che un giorno, avrei dovuto essere più forte di te.

Mi sono chiesta silenziosamente che cosa dovessi fare, come dovessi agire, per alleviare un minimo la tua sofferenza, pur sapendo che tanto non ci sarei mai riuscita.

In lacrime mi hai detto con forza, di amarmi. Come se in realtà mi stessi supplicandoti di non abbandonarti.

Ma io come potrei abbandonarti?

Proprio in questi giorni, non che avessi dei dubbi prima.. ho capito ancora di più quanto tu sia fondamentale, anzi, ormai indispensabile per me.

Mai era successo che non ci sentissimo per più di 24 ore. Di solito non ne passano nemmeno 24.

Ma eravamo d'accordo così. Sarebbe stata una giornata terribile, e tu non avresti certo avuto un minuto per comporre il mio numero ed io ti avrei aspettato, anche se stringendo il cuscino con i denti, non per egoismo, ma perhè soffrivo chiedendomi come stessi, se stessi piangendo, se stessi soffrendo cosi tanto o avessi per caso trovato un po' di pace.

Amore mio, quello che ti è accaduto, è ciò che di più brutto possa accadere ad un figlio.
Ed io ti prometto, che mai ti farò sentire solo, nemmeno per un istante.
Che mai soffocherò i tuoi discorsi e i tuoi ricordi.
Che mai parlerò di me, finchè vedrò nei tuoi occhi che sei tu ad aver bisogno d'essere ascoltato.
Io mi annullerò senza il minimo sacrificio, e sarò il tuo prezioso scrigno da aprire nei momenti più dolci e in quelli malinconici e dolorosi.
Sarò una spugna per le tue emozioni, e cercherò con carezze e sorrisi di tamponare le tue profonde ferite al cuore.

Sei davvero la cosa più bella che ci sia nella mia vita, e davvero è più doloroso veder soffrire la persona che si ama, che soffrire da se'.

Non sei solo.




permalink | inviato da Latte e Cioccolato il 18/1/2010 alle 10:0 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa
Fiu...
post pubblicato in Diario, il 17 gennaio 2010

 

 

Ti ho ribeccato,

USER ID DI MERDA.




permalink | inviato da Latte e Cioccolato il 17/1/2010 alle 22:22 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
Tutto scorre
post pubblicato in Diario, il 9 dicembre 2009

Sembra ieri che scesi dall'aereo appoggiavamo la valigia al suolo,  sudati e stanchi...ma con già un pizzico di malinconia nel cuore.
Ed oggi abbiamo l'albero di Natale addobbato in salotto.
I regali sono ancora tutti nascosti, altrimenti la tentazione di curiosare a 2 settimane da fatidico giorno, è tanta.
Allora attendiamo le ultime 48 ore per tirarli fuori.
300 euro spesi in doni, che spero saranno graditi. Il problema è che ancora non ho finito.
Le mie finanze piangeranno, e dopo Natale dovrò mettermi di impegno per far ricrescere il mio conto.
C'è freddo, e non lo sopporto già più.
Mi ammazzo di palestra e di cioccolata.
Ma adesso ho promesso a me stessa che non toccherò cioccolata fino a Natale. Non so se riuscirò ad essere di parola. Non mi fa bene mangiarne tanta, però non so resistere. Vado in astinenza. 
Nella mia piccola sfera privata, tutto procede a meraviglia.


Insomma, vorrei che al mondo ci fosse la stessa pace che c'è in me.




permalink | inviato da Latte e Cioccolato il 9/12/2009 alle 11:4 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa
Un mese e mezzo dopo
post pubblicato in Diario, il 18 novembre 2009

Sì, è quasi un mese e mezzo che non passo da qui.
Non so neanche perchè.
Non voglio abbandonare questo posto.. ci sono affezionata.
La vita va avanti, e spero di trovare la voglia di raccontarne un pezzettino, un giorno.




permalink | inviato da Latte e Cioccolato il 18/11/2009 alle 10:38 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa
Sei l'immensa paura che tu non sia mio.
post pubblicato in Diario, il 8 ottobre 2009

Scrivo di lui, di noi.. perchè raccontandomi sembra persino a me stessa di leggere qualcosa che non mi appartiene, allora lo faccio spesso. Per questo posso risultare noiosa, ma d'altronde è il mio diario, chi non vuole, non legge.
Se c'è una cosa che non avrei mai pensato di fare, è poter raccontare queste cose, ed io non so che cosa nella vita abbia compiuto di così straordinario da meritarmi un simile regalo.
Spero sempre che i sorrisi che sfiorano me quando rileggo, possano sfiorare anche a chi piace leggere le mie parole, e possa portarli in posti della mente mai raggiunti prima, o posti che vorrebbero raggiungere.
Dar loro la possibilità di essere amati attraverso le mie parole, e fargli credere che un giorno potranno farlo anche in ugual modo; perchè arriverà chi non avrà bisogno d'altro che del suo amore, del suo bene e dei suoi respiri nel silenzio di un abbraccio.

Lui mi ripete che sono bellissima anche quando secondo me non è una delle giornate migliori per le mie occhiaie, anche quando ho dei capelli indomabili e messi su con 4 mollettine alla bell'e meglio.
Mi ha sussurrato che sono la cosa più bella della sua vita e che lui senza me non è niente, ha concluso la frase chiedendomi se lo sapessi.
Ma io come posso immaginare una cosa simile, figuriamoci a pensarla di me stessa.
Mi desidera sempre, costantemente.
Mi dice che io sono la sua acqua, il suo cuore, e che vive per il mio sorriso.
Mi scrive nel cuore della notte, solo con la speranza che io sia sveglia proprio in quell'istante e non lo lasci solo.
Mi regala rose quando non ci sono ricorrenze.
Mi regala scatole di cioccolatini in giorni qualunque.
Mi lascia biglietti nei posti più impensabili, nei giorni più impensabili.
Mi bacia la fronte e mi dice che sono la sua bambina.
Mi guarda mentre dormo, ed io lo so, perchè a volte fingo di dormire.
Fa scorrere le sue dita sul mio volto scrutandolo come fosse quello di una creatura strana.
Mi chiede un figlio nei momenti in cui nessunaltro uomo lo chiederebbe alla propria donna.
Sa per certo che ci sposeremo, non ha alcun dubbio, e non tentenna mai parlandone.
Mi ama così tanto che è impossibile sospettare non sia così.
Mi fa ridere, gioca con me ed è il mio scacciapensieri. Non riesco più a farne a meno.

Se avessi la certezza che lo reincontrerei, vorrei rinascere. Dieci, cento, mille volte. Senza cambiare una virgola.
Se avessi saputo che la vita sarebbe stata così bella per me, avrei evitato tante lacrime.
Più che certa che sarei rimasta sola per gran parte della mia vita e che se avessi incontrato qualcuno.. non sarebbe certamente stato così.
Io non credevo neanche potesse esistere una cosa così assurda.
Capirsi con gli sguardi, senza bisogno di parlare.
Parlare ad occhi chiusi e sapere con certezza che espressione vi sia sopra il volto dell'altro.
Conoscere cosa l'altro stia desiderando senza aver bisogno di chiederglielo.
Addormentarsi abbracciati e risvegliarsi sciolti da quell'abbraccio ma con le dita delle mani miracolosamente incrociate.
Perchè ci amiamo anche quando non siamo coscienti.


L'amore esiste. E voi dovete crederci un po' di più.




permalink | inviato da Latte e Cioccolato il 8/10/2009 alle 22:35 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (8) | Versione per la stampa
Felice mese..
post pubblicato in Diario, il 1 ottobre 2009

Sono stanca..
Vado a dormire tardi e mi sveglio presto.
Ma da stasera mi rimetto in riga.
Domani è già venerdì, sta settimana mi è volata e non me ne sono nemmeno accorta.
Sono tanto stanca che appena sveglia non ho nemmeno il solito appetito.
E intanto siamo già ad ottobre e tra poco sarà Natale, quando fino a qualche settimana fa si parlava di ferie e vacanze.

Io sto già pensando a che mega regalo fare a Lui. Voglio che sia qualcosa che non indovini 2 mesi prima, come fa di solito.

Vorrei fosse già mezzogiorno.. che palle!!!
 

Un sereno ottobre a tutti quanti.




permalink | inviato da Latte e Cioccolato il 1/10/2009 alle 11:19 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa
Tirando le somme
post pubblicato in Diario, il 19 settembre 2009

- Lavoro 5 giorni su 7
Ma mi ritengo immensamente fortunata ad avere sempre il fine settimana libero. E il mio posto fisso che nessuno può togliermi.
Nonostante poi durante la settimana mi lamenti perchè ho sonno di mattina, e mi ritrovo a dover sbrigare cento cose da sola e a sopportare code in banca, in posta, all'agenzia delle entrate.
E la gente che ritarda, e la gente che non richiama, e la gente che paga in ritardo, e la gente poco precisa, e la gente rompi coglioni che gli dai una mano una volta e si piglia il braccio per il resto dei giorni che ti restano e ti chiede aiuto anche per fare un testamento e ti chiede consiglio sul se sia meglio farlo olografo o segreto.
E vuole che glielo scrivo a mano in brutta che poi se lo copia, perchè io so scrivere bene, e poi torna e ti chiede di scriverlo a pc perchè così "è più bello" (testuali parole), e lo riscrivo, lo stampo e poi ti dice che "allora vengo anche per gli altri poi" ...................
E non la mando affanculo perchè è un'amica di papà.... inspiro e mando giù.
Per il resto è un lavoro che mi piace, e credo di riuscire a farlo anche abbastanza bene. Anche se non è mio compito scrivere i testamenti. Mi comprasse un appartamento.
Nel fine settimana tiro le somme e allora cerco di ricaricarmi per ripartire la settimana dopo.

- Ho ricominciato ad andare in palestra da due settimane, e non sono ancora entrata nella mentalità, ne ho poca voglia, mi metto a chiacchierare con gli ormai amici di allenamento, e perdiamo troppo tempo a ridere.
Ma ci siamo ripromessi che dalla prossima settimana probabilmente ci toglieremo anche il saluto per evitare questo inconveniente.

- Stamattina mi sono alzata alle 9.45, alle 7.00 c'è stato un tuono che credevo fosse un bombardamento, la mia camera ha tremato, e mi sono cagata addosso.
Mi sono alzata e mia mamma era in cucina che staccava la spina del televisore (?) .
Sono tornata a letto, conseguenza negativa: ho sognato che ero a L'Aquila durante il terremoto.
Conseguenza positiva: riabbracciavo un'amica aquilana che non vedo da due anni.
Ma che mi ha promesso ci rivedremo presto. E mi auguro sia così.
Dopo essermi alzata ho fatto una bella colazione, e poi mi sono occupata di tutti i peli che abitavano il mio corpo abusivamente, violentandoli, alcuni erano proprio duri a morire.
Una bella maschera al viso contro i compari dei peli, i punti neri, e poi pranzo.

- Poco fa ho impastato la pizza e adesso sta lievitando.
Farò una sorpresa a Lui, che oggi lavora e arriva tra due orette.

Lui. Lui. Lui lo amo sempre di più.
Ogni tanto bacio la fedina che porto al dito, segretamente, in solitudine.
Poi volgo gli occhi al cielo.





permalink | inviato da Latte e Cioccolato il 19/9/2009 alle 16:3 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa
Un altro addio
post pubblicato in Diario, il 15 settembre 2009

E' morto pure Patrick Swayze.
Non ci credo.
L'ho adorato. Che tristezza.
Che riposi in pace, finalmente fuori da ogni sofferenza.

 




Quanto era sexy in questo film. Dio mio.
Ho invidiato quella ragazza ogni istante del film, nella fascia d'età tra i 14 e i 18 anni.
Potranno fare tutti i Dirty Dancing che vorranno, ma questo rimarrà il primo e l'unico.


E nessuno, Patrick, può metterti in un angolo.

Mi batte ancora forte il cuore, se ci penso.




permalink | inviato da Latte e Cioccolato il 15/9/2009 alle 11:19 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa
Sfoglia gennaio       
calendario
cerca